Sito web o social network? Come scegliere la migliore soluzione per la tua azienda

 

Sito web o social network? Come scegliere la migliore soluzione per la tua azienda

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente sei un imprenditore e hai sentito dire che al giorno d’oggi è di fondamentale importanza che la tua azienda sia presente online per raggiungere i tuoi potenziali clienti con le tue promozioni e offerte.

social media

Noi non possiamo che essere d’accordo. Sicuramente saprai che nel mondo del business è da sempre molto importante mantenersi aggiornati per raggiungere tutti i potenziali clienti, utilizzando i migliori mezzi di comunicazione che abbiamo a disposizione.

Se per molti anni sono stati protagonisti della pubblicità la carta stampata, i cartelloni, la TV e la radio, oggi non è più così. Il 73% delle persone in Italia usa internet regolarmente, anche per cercare prodotti e servizi (fonte: Wearesocial).

Questo significa che la maggior parte dei tuoi potenziali clienti può essere intercettata da un tuo annuncio online, risultando così in un aumento notevole di fatturato.

Sicuramente avrai notato che la presenza di persone sui social network come Facebook, Instagram e Linkedin è sempre maggiore (è stata raggiunta la quota di 34 milioni di persone lo scorso anno). Questa tendenza è destinata a crescere man mano che la digitalizzazione prende piede nelle nostre case.

Alla luce di questi dati, da imprenditore è naturale chiedersi: è meglio aprire un sito web della propria azienda oppure una pagina sui social network?

La risposta giusta è: entrambe le cose, ma il sito è lo spazio più importante. Continua a leggere e scopri perché.

I tuoi potenziali clienti ti cercano su Google

Quando si è alla ricerca di un prodotto o un servizio di qualsiasi tipo solitamente ci si affida a un motore di ricerca, come ad esempio Google.

Se il tuo cliente già conosce la tua azienda semplicemente digiterà il suo nome nella barra di ricerca. Il tuo obiettivo però è quello di farti conoscere anche da tutte quelle persone che ancora non sanno che esisti, ma hanno bisogno dei tuoi servizi.

Per attirare la loro attenzione è necessario avere un sito internet in cui sia chiaramente specificato di cosa di occupi. In questo modo, per fare un esempio, un potenziale cliente che sta cercando delle scarpe digiterà nella barra di ricerca di Google “negozio di scarpe a Roma”. Qui troverà il tuo negozio di scarpe.

Uno strumento come Facebook o un altro social potrà essere utile in un secondo momento per mantenersi in contatto con il cliente, una volta che questo sarà fidelizzato. I social, poi, sono molto utili anche per portare clic al tuo sito web principale.

Se vogliamo fare una metafora, puoi pensare al tuo sito come la tua casa, in cui puoi invitare i tuoi potenziali clienti e ospitarli per tutto il tempo che vuoi. Il social invece è la piazza in cui incontri le persone da invitare nella tua casa.

Vuoi scoprire come farti trovare dai tuoi potenziali clienti? Scarica le 10 regole per una SEO perfetta!

seo checklist

I social sono siti di terze parti

Facebook, Instagram, LinkedIn, insomma, tutti i social sono veri e propri siti che appartengono ad altri soggetti, a essere precisi ad altre aziende.

Questo significa che tutto il potere decisionale sul design delle pagine, sull’organizzazione delle informazioni e sul formato dei contenuti è del proprietario del social network. Il tuo spazio di manovra è veramente pochissimo, e non ti sarà possibile personalizzare più di tanto la tua pagina.

Ma soprattutto, affidare tutto il tuo spazio a un sito di una terza parte significa anche affidargli completamente tutte le informazioni dei tuoi clienti (potenziali e acquisiti). Questo limita alla piattaforma tutte le interazioni e i contatti con la tua clientela.

Non solo potrai contattare il tuo pubblico solamente tramite i messaggi e i commenti del social network. Se per caso il sito in questione dovesse decidere di chiudere da un giorno all’altro (un suo diritto, dal momento che è una sua proprietà), tutti i contatti faticosamente acquisiti sarebbero irrimediabilmente persi.

Il tuo sito personale è invece completamente gestito da te, e così anche tutti i dati che i tuoi potenziali clienti vorranno lasciarti. Questo include il loro indirizzo e-mail, con cui potrai contattarli per proporre offerte o dare informazioni sulla tua azienda.

Come conclusione possiamo affermare che i social network possono essere sicuramente molto utili per lo sviluppo del tuo business. Per sviluppare le loro potenzialità occorre però un sito internet ben fatto e organizzato in modo da indurre i tuoi potenziali clienti ad acquistare i tuoi prodotti. Non dimenticare infatti che non sei tu a decidere dove inserire le informazioni sui social. Su una pagina è facile perdere un’informazione importante tra gli aggiornamenti periodici.

Avere una pagina su un social network come Facebook ti permette di instaurare un dialogo diretto con il tuo pubblico e offre un’ottima vetrina per la tua attività. Per avere successo però bisogna affidarsi a un’agenzia che sappia come realizzare un piano editoriale ragionato, che definisca tempi e modalità di engagement.

Bisogna insomma lavorare su due fronti, da una parte portare i clienti a entrare nel tuo sito internet passando attraverso i social network, dall’altra, la più importante, fare in modo di essere sempre presente sulla prima pagina di Google quando un potenziale cliente cerca un tuo prodotto o servizio.

Quest’ultima operazione si chiama SEO (Search Engine Optimization) e viene svolta da tecnici specializzati, che producono per il tuo sito dei contenuti che vengono intercettati da Google e gli altri motori di ricerca, facendolo posizionare prima di quelli dei tuoi competitor.

Vuoi scoprire come farti trovare dai tuoi potenziali clienti? Scarica le 10 regole per una SEO perfetta!

seo checklist